Rifiuti, cassonetti in fiamme nell'Agrigentino

LICATA. Un centinaio di cassonetti pieni di rifiuti sono stati incendiati la notte scorsa a Licata, in provincia di Agrigento, dove la spazzatura non viene raccolta da mercoledì scorso. Secondo polizia e carabinieri l'incendio sarebbe opera di qualcuno che voleva far pulizia. Licata fa parte dei sette Comuni dell'Ato Ag3 dove non si raccoglie la spazzatura da mercoledì scorso. Dal primo gennaio scorso la Dedalo Ambiente, dopo la chiusura di alcune vasche da parte della Catanzaro Costruzioni, la società che gestisce la discarica subcomprensoriale di Siculiana, ha scaricato i rifiuti nella discarica di contrada Timpazzo, a Gela. Venerdì scorso, in seguito all'esaurimento dello spazio disponibile, in via sperimentale ha scaricato parte dei rifiuti nel Catanese. La società però è alla ricerca di una soluzione alternativa perché è troppo costoso raggiungere il capoluogo etneo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati