Palermo, ex assessore risarcirà Comune

PALERMO. La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato l'ex assessore comunale alle attività produttive di Palermo Giuseppe Scoma e l'ex caporipartizione Ermanno Cascio a risarcire al comune un danno all'immagine quantificato in quasi 42 mila euro. La sentenza arriva dopo 21 anni dai fatti contestati: nel 1990 i due furono condannati per concussione per avere incassato una tangente di 40 milioni dai dirigenti di una cooperativa sociale che forniva servizi assistenziali ai ragazzi disagiati. Ora dovranno pagare il doppio della tangente per risarcire il comune del danno all'immagine causato dal clamore della vicenda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati