Non molestò la figlia della convivente, assolto

PALERMO. La terza sezione del Tribunale di Palermo ha assolto un disoccupato palermitano accusato di violenza sessuale su una minore. L'uomo era il convivente della madre della bambina che all'epoca dei fatti, nel 2007, aveva solo tre anni. La donna, che era in fase di separazione dall'ex marito, conviveva da qualche mese con il nuovo compagno quando l'uomo avrebbe cominciato, secondo l'accusa, a molestare la bambina. Il Tribunale ha invece rigettato la tesi del pm, che aveva chiesto la condanna a cinque anni, e ha assolto l'uomo con la formula "perché il fatto non sussiste".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati