Berlusconi: sosterremo Lampedusa

Il premier annuncia iniziative dopo l’incontro di ieri col sindaco De Rubeis. Confermato l’acquisto della villa sull’isola

LAMPEDUSA. Una serie di iniziative per sostenere l'economia delle isole Pelagie, dopo il calo delle prenotazioni turistiche legato all'emergenza immigrazione, saranno discusse oggi in consiglio dei ministri. Lo ha assicurato il premier Silvio Berlusconi nel corso di un incontro che ha avuto ieri a Palazzo Grazioli con il sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis.  Berlusconi, che ha confermato di avere acquistato una villa a Cala Francese il cui rogito sarà stipulato nei prossimi giorni, oltre a ribadire gli impegni che aveva assunto in occasione della sua visita a Lampedusa il 30 marzo scorso ha garantito al sindaco il rifinanziamento della manifestazione 'O Scia' organizzata da Claudio Baglioni.     
De Rubeis, che ieri aveva incontrato insieme a una delegazione di amministratori anche Napolitano, Fini e Schifani, partirà domani da Roma. "Saremo  a Palermo - ha annunciato - per incontrare il presidente della regione Raffaele Lombardo, che durante i giorni difficili di Lampedusa non solo è venuto diverse volte a trovarci ma ci ha anche dimostrato la sua vicinanza. Sabato terremo un pubblico comizio a Lampedusa e successivamente a Linosa, per confortare i nostri concittadini e portare risultati tangibili. Il problema della immigrazione clandestina è un problema europeo e non è giusto che ancora oggi, tutto il peso di questo evento epocale sia quasi esclusivamente sulle nostre spalle".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati