Ance giovani: investire sul turismo per rilanciare l’edilizia

PALERMO. I giovani costruttori siciliani chiedono misure di sostegno per la ristrutturazione alberghiera. Secondo i dati di Bankitalia è questa la strada vincente per la ripresa del turismo. Se ne parlerà domani venerdì 17, alle 15, all’Hotel Domina Home Zagarella di Santa Flavia (Palermo).
I numeri dicono che in Sicilia è tornato ad aumentare il numero di pernottamenti, dopo tre anni di calo, soprattutto tra gli stranieri. Il 2010, secondo il rapporto sull'economia siciliana di Bankitalia, ha chiuso con un aumento del 3,8% delle presenze, a fronte del calo  dell'anno precedente (-3,7%). Cifre che dimostrano come il turismo possa rappresentare davvero un volano di sviluppo per l'Isola.
“Secondo i dati diffusi dalla Banca d’Italia appena pochi giorni fa, l’edilizia siciliana non è ancora uscita dal tunnel della crisi: nonostante alcuni timidi segnali di ripresa relativi al fatturato delle imprese degli ultimi mesi, le costruzioni continuano a soffrire, con il 9,5% in meno di occupati e un 8% in meno di ore lavorate - commenta Giuseppe Molè, presidente dei giovani costruttori dell’Ance Sicilia -. Dal turismo può arrivare per le imprese edili siciliane un’importante occasione di crescita per invertire questa tendenza”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati