Acqua, a Palermo costa il doppio rispetto a Milano

Il prezzo di un metro cubo nel capoluogo siciliano vale 1,32 euro per i consumi tra 150 e 200 mc. Ad Agrigento il costo sale ma il servizio funziona a giorni alterni

PALERMO. A Palermo un metro cubo d'acqua  costa il doppio di Milano: 1,32 euro (costi del servizio  fognatura e depurazione inclusi) per consumi tra 150 e 200 mc.  Ad Agrigento, il costo sale, e i cittadini spendono quattro  volte più dei milanesi ma l'acqua viene erogata a giorni  alterni e ci si arrangia con serbatori e cisterne in casa e nei  condomini: per consumi fino a 70 mc la tariffa è 1,12 euro, da  71 mc e 100 mc 1,44 euro, oltre i 100 mc il costo sale a quota  2,35 euro.    


A Roma in media un metro cubo d'acqua costa 1 euro, 0,60  centesimi a metro cubo a Milano. In media a Palermo una famiglia  di tre persone paga una bolletta di 300 euro annui (Iva e quota  fissa di 28,00 euro esclusi). A parità di consumo ad Agrigento  la spesa balza a oltre 400 euro. A Roma e Milano si spendono,  invece, 220 euro e 106 euro.     Secondo il Rapporto 'Blue Book' 2010 sul mondo dell'acqua,  realizzato da Anea (associazione nazionale autorità e enti di  ambito) e Utilitatis, in Sicilia la spesa media annua nel 2010  é stata di 144,7 euro per un consumo di 100 metri cubi (232  euro per 150 mc e di 336 euro per 200 mc), in Lombardia di 60  euro (91,4 euro e 127,00 euro), nel Lazio di 146,5 euro (157,5  euro e 221,9). 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati