Ballottaggi in Sicilia, verso la vittoria del centrosinistra

Il centrodestra sembra poter conquistare soltanto Patti, nel Messinese, dopo aver vinto al primo turno a Ragusa

PALERMO. In sei degli undici comuni siciliani chiamati alle urne per i ballottaggi, si profila una vittoria dei sindaci espressione diretta del centrosinistra o sostenuti da questo schieramento.
Mentre lo scrutinio è in corso, il centrodestra sembra poter conquistare soltanto Patti, nel Messinese, dopo aver vinto al primo turno a Ragusa, unico comune capoluogo andato al voto. Ancora incerti i risultati in tre comuni, mentre un quarto, Canicattì, nell'Agrigentino, conferma l'uscente Vincenzo Corbo, sostenuto da una lista civica. La sfida di maggior richiamo, quella di Bagheria, nel palermitano, territorio elettorale del ministro Saverio Romano, vede in testa l'Udc Vincenzo Lo Meo, sostenuto anche da Fli e Pd, che sta vincendo contro il candidato di Pdl, Pid e Forza del Sud, Bartolo Di Salvo. In testa l'uscente di centrosinistra, Giuseppe Nicosia, a Vittoria, grosso centro del Ragusano, dove il parlamentare regionale Carmelo Incardona (ex An) sembra non farcela, nonostante l'appoggio al secondo turno ricevuto da un ex collega del Pci, Francesco Aiello, che si era candidato al primo turno sotto la bandiera dell'Mpa.
In attesa dei risultati ufficiali, nelle segreterie politiche si fanno i conti e il centrosinistra, tra candidati propri o apparentamenti stabiliti al secondo turno, potrebbe farcela anche a Lentini (SR), Ramacca (CT), Campobello di Mazara (TP), Capo d'Orlando (ME). Incerti ancora i risultati a Favara (AG), Terrasini (PA), Noto (SR).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati