Poesia, al via a Modica la rassegna "Contaminazioni"

MODICA. Pensare, ascoltare e dialogare, sorridere e cantare fra le scenografiche architetture del centro storico di Modica, la città del Nobel della letteratura Salvatore Quasimodo. E' la sfida di "Contaminazioni", il Festival di poesia, filosofia e culture di confine, inserito nel cartellone di "Modica Miete Culture" in programma dal 16 giugno all'11 settembre, presentato nel Palazzo della Cultura dal sindaco Antonello Buscema e dall'assessore alla cultura Anna Maria Sammito. A illustrare il programma di "Modica miete culture" è stato il coordinatore scientifico Antonio Sichera, accompagnato dal direttore artistico Riccardo Emmolo. Il via il 16 giugno con una conversazione di Piero Guccione con Paolo Nifosì. "Contaminazioni - ha detto Sichera, docente dell'Università di Catania - invita a Modica maestri del pensiero, uomini di teatro e della musica a incontrarsi e a raccontare le proprie esperienze al confine fra due arti, due mestieri e due orizzonti di saperi. E' la sfida di una città del sud che, avendone i titoli e la dignità, per prima fra altre realtà del meridione d'Italia da alla luce un festival letterario".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati