In Sicilia la commissione regionale della rete per l'infarto

PALERMO. E' stata costituita la commissione regionale di coordinamento della "Rete per l'infarto miocardico acuto" prevista nel decreto assessoriale con cui vengono definite le linee guida organizzative e cliniche per la cura dell'infarto. L'obiettivo è garantire la tempestività la qualità dell'intervento di soccorso per questa patologia e dunque di ridurre la mortalità pre ospedaliera.     La commissione è composta dai dirigenti dell'assessorato regionale della Salute Maria Grazia Furnari, Dino Alagna, Rosalia Muré, Lorenzo Maniaci e Giovanni De Luca; dal presidente regionale dell'associazione medici cardiologi ospedalieri (Anmco) Ernesto Mossuti e dal delegato regionale del Gruppo italiano studi emodinamici (Gise) Antonino Nicosia.      I compiti della commissione saranno quelli di definire e aggiornare periodicamente il documento istitutivo della rete (operativa dal gennaio 2012) che deve comprendere i percorsi diagnostico-terapeutici di riferimento regionale, il ruolo dei servizi, le risorse necessarie, il monitoraggio dei  dati di attività e l'elaborazione di report semestrali.     Con le nuove linee guida si punta a una corretta coordinamento tra la rete del 118, i pronto soccorso, le unità operative di cardiologia, le Utic (unità terapia intensiva coronarica) e i laboratori di emodinamica.     Il decreto, firmato dall'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, individua anche quattro commissioni regionali di macroarea, il cui bacino di utenza corrisponde a quello delle centrali del 118. Le Commissioni di macroarea, entro un mese, dovranno proporre alla commissione di coordinamento  regionale una prima valutazione per la successiva identificazione delle unità di rete

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati