Pacco con polvere da sparo, chiuso un tratto della A-20

Il plico trovato in un'area di servizio all'ingresso dell'autostrada. Zona vietata tra gli svincoli di Santo Stefano di Camastra e Tusa

PALERMO. L'autostrada Palermo-Messina (A20) é stata chiusa tra gli svincoli di Santo Stefano di Camastra e Tusa. Secondo quanto si apprende dalla polizia stradale sarebbe stato trovato un pacco con polvere pirotecnica in un'area di servizio all'ingresso dell'autostrada, a Tusa.
L'indagine è coordinata dal procuratore di Mistretta Luigi Patronaggio.
L'esplosivo era stato confezionato in modo da simulare la presenza di dinamite.
Potrebbe trattarsi di un messaggio della criminalità organizzata, secondo gli investigatori, il pacco con otto candelotti riempiti di polvere pirica (materiale utilizzato per i giochi d'artificio) ritrovato intorno alle 13,30 ai margini di una corsia della Messina-Palermo.   
Il materiale, chiuso all'interno di una scatola, è stato scoperto dal personale del Cas a ridosso di una piazzola di servizio del Consorzio in cui c'é anche una cabina elettrica. L'esplosivo, privo di innesco, è stato posizionato tra l'uscita della galleria Guardia e l'omonimo viadotto.  

Scattato l'allarme il tratto di A/20 tra Santo Stefano Camastra e Tusa è stato chiuso al transito in entrambe le direzioni per consentire l'intervento degli artificieri. Solo qualche ora dopo è stato scoperto che i candelotti non potevano causare molti danni. Per questo il campo delle ipotesi si restringe ad un avvertimento o nei confronti di personalità che quotidianamente transitano sulla tratta autostradale, oppure contro lo stesso Consorzio che da mesi è al centro di polemiche riguardanti i mancati interventi di manutenzione.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati