Il governo vara il codice antimafia

Il provvedimento annunciato dal ministro Alfano, prossimo alle dimissioni. Berlusconi: il testo è composto da cinque libri e 151 articoli

ROMA. Via libera del Consiglio dei ministri al codice Antimafia, uno dei provvedimenti annunciati dal ministro della Giustizia Angelino Alfano. Il codice antimafia "mette insieme tutte le norme che si sono accumulate in questi ultimi anni", ha detto il premier Silvio Berlusconi in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.
Nel gennaio 2010, ha ricordato Berlusconi, "approvammo un piano straordinario antimafia in un Consiglio dei ministri a Reggio Calabria. La legge è stata approvata all'unanimità dal Parlamento e ci è stata data delega per ricondurre ad unità tutti i provvedimenti in materia". Il codice, ha aggiunto, "si compone di cinque libri e 151 articoli".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati