Prostituzione, tre condanne a Sciacca

SCIACCA. Si è concluso con tre condanne e tre assoluzioni il processo per sfruttamento della prostituzione scaturito dall'operazione "Venere della notte", dal nome di un locale notturno di Ribera (AG) dove, nel 2006, la polizia scoprì un giro di ragazze provenienti dall'Est europeo costrette a prostituirsi.    Una condanna a 12 anni e 6 mesi di reclusione e al pagamento di 304 mila euro di multa è stata inflitta dal tribunale di Sciacca a Giuseppe Di Giorgi; Giovanna Panebianco è stata condannata a 7 anni e 4 mesi e a 227 mila euro di multa; Michele Barna, infine, 6 anni e mezzo e al pagamento di 16 mila euro.    Assolti da ogni accusa, invece, Salvatore Giuseppe Failla, Giuseppe Fallea e Giovanni Indelicato. Altre quattro persone coinvolte nell'indagine erano state condannate in precedenza con il rito abbreviato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati