Pisa, tredicenne racconta in un tema gli abusi subiti

PISA. Ha denunciato le violenze sessuali in un tema a scuola e così ha fatto arrestare il suo aguzzino. Protagonisti della vicenda una tredicenne della provincia di Pisa e il fratello sessantenne del nonno materno che ora si trova agli arresti domiciliari. Tra due giorni si
svolgerà l'incidente probatorio con la testimonianza della ragazzina. La notizia è stata pubblicata oggi dal quotidiano La Nazione.
L'adolescente per circa sei mesi non ha detto a nessuno delle "attenzioni particolari" subite dall'uomo, poi ha descritto gli abusi in un tema scolastico e così è scattata la denuncia.
L'insegnante ha avvisato i genitori della ragazza che hanno sporto querela, allegando agli atti anche il componimento scolastico. La vicenda risale al marzo scorso e in poche
settimane l'indagine aperta dal sostituto procuratore Antonio Giaconi, ha trovato riscontri concreti al punto che il pm ha chiesto e ottenuto un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il sessantenne, poi mitigata con la concessione degli arresti domiciliari. Venerdì si svolgerà l'incidente probatorio davanti al giudice Concettina Garreffa per
l'audizione della minorenne che sarà assistita da un perito nominato dal giudice. Il presunto violentatore è accusato di almeno 4 o 5 episodi di violenza sessuale avvenuti tra il settembre 2010 e il marzo scorso, nei quali l'uomo avrebbe costretto la tredicenne a subire reciproci toccamenti nelle parti intime.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati