Trapani, la Santa Sede invia ispettore alla curia

Monsignor Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo e componente della Cei, è stato nominato dal Pontefice "visitatore apostolico". Il provvedimento sarebbe legato ad un'inchiesta della Procura di Trapani sulla gestione di due Fondazioni

PALERMO. Monsignor Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo e componente della Cei, è stato nominato dal Pontefice "visitatore apostolico", con potere ispettivo, presso la Curia di Trapani guidata dal vescovo Francesco Micciché.    


Il provvedimento sarebbe legato ad un'inchiesta della Procura di Trapani sulla gestione di due Fondazioni gestite dalla Curia trapanese, come pure a dissidi tra Micciché ed alcuni prelati della diocesi. "Le mie funzioni saranno di tipo istruttorio. Dovrò fare luce su una serie di fatti poco chiari nella diocesi trapanese segnalatimi dal Vaticano e riferirne quindi alla Santa Sede", ha detto monsignor Mogavero.



L'indagine della Procura, che avrebbe innescato il procedimento, riguarda un presunto ammanco di soldi - oltre un milione di euro - nella fase di incorporazione da parte della Fondazione "Auxilium" di un'altra fondazione gestita dalla Curia: la "Campanile". L'inchiesta è condotta dalla sezione di polizia giudiziaria della guardia di finanza presso la Procura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati