Cinque milioni dalla Tarsu alla Gesip Scoppia il caos in consiglio comunale

La seduta è stata rinviata. C'è stato anche uno scontro tra Pietro Vallone del Pid e Giuseppe Milazzo del Pdl. Mattaliano (Idv) in pronto soccorso per un malore

PALERMO. Si sarebbero dovuti usare i soldi raccolti dalla lotta all'evasione della Tarsu, la tassa sulla raccolta dei rifiuti per pagare un mese di stipendio per i lavoratori della Gesip, una società creata dal Comune di Palermo e da Italia Lavoro SpA, l'agenzia del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per lo sviluppo dei servizi a favore dell'occupazione. 
Ma la delibera proposta dalla maggioranza di centrodestra non é stata approvata in consiglio comunale a Palermo per l'ostruzionismo portato avanti dall'opposizione. E così in una seduta incandescente a Sala delle Lapidi tutto è ritornato in alto mare per quanto riguarda la copertura economica dei conti della Gestione Servizi Impianti Pubblici Palermo SpA i cui lavoratori nei giorni scorsi avevano organizzato blocchi stradali per chiedere certezze per il loro futuro.   
La delibera prevedeva di liberare cinque milioni da destinare alla Gesip. Nella concitazione della seduta un consigliere ha avuto un malore ed è stato soccorso dai sanitari del 118: Cesare Mattalliano (Idv) è stato portato al pronto soccorso. Il centrodestra in aula è passato durante i lavori da 22 a 19 consiglieri. C'é stato anche uno scontro tra Pietro Vallone del Pid e Giuseppe Milazzo del Pdl, che sono venuti alle mani. "Avevo chiesto a Cammarata di presentarsi in consiglio per esporre un piano industriale che desse certezze per il futuro a Gesip, ma il sindaco non si è presentato", dice Davide Faraone, capogruppo del Pd al comune di Palermo. "Nonostante quanto afferma la sinistra la delibera in esame in consiglio comunale ieri non aumentava affatto la Tarsu, tra l'altro un anno fa abbassata di un 8% ", ribatte Manfredi Agnello capogruppo di Forza del Sud a sala delle Lapidi.   
"Chiediamo con forza - dice Pippo Russo, segretario provinciale di Palermo IdV - l'intervento della Regione per disporre un'ispezione per l'accertamento dei fatti e delle responsabilità su quanto accaduto a Sala delle Lapidi". Nei giorni scorsi parere favorevole era stato dato dall'assessore all'Economia Gaetano Armao alla richiesta del sindaco di Palermo, Diego Cammarata, con cui chiede alla Regione un contributo straordinario di 5 milioni di euro destinato alla Gesip.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati