Sicilia, Qui Palermo

Pioli: "Non potevo dire di no a Zamparini"

Prime parole da rosanero per il nuovo tecnico del Palermo. "Una volta arrivata l'offerta del club, ho scartato tutte le altre. Il presidente mi ha trasmesso tutto il suo entusiasmo"

PALERMO. Non c'ha pensato più di una volta quando è arrivata la proposta di allenare il Palermo. C'erano altre offerte da altre squadre, ma Stefano Pioli le ha accantonate tutte per dire "sì" alla società di Maurizio Zamparini. "Perché quando una grande squadra come quella rosanero bussa alla tua porta, non puoi ascoltare altre proposte. Ad una società come questa e a un presidente come Zamparini devi subito dire di sì".

Queste le prime parole da allenatore del Palermo per Stefano Pioli rilasciate al sito ufficiale della società di viale del Fante. Per l'ex tecnico del Chievo si tratta del primo grande salto di qualità della carriera e Pioli sembra non stare già nella pelle: l'esperienza sarà per lui elettrizzante. "Sono entusiasta di questa opportunità e la nuova avventura mi sta regalando stimoli mai provati fino ad ora. Il presidente mi ha trasmesso tutto il suo entusiasmo ed ha voglia di costruire un altro ciclo importante. Arrivare ad una piazza così mi inorgoglisce perché, come testimoniano i miei predecessori, si può lavorare bene e per obiettivi importanti. Io di fronte alla possibilità di arrivare in Sicilia e trovandomi di fronte la carica e la determinazione di un presidente come Zamparini non ho mai avuto dubbi. Ho declinato le altre offerte e detto di sì al Palermo. Ora voglio mettermi subito all’opera".

L'allenatore di Parma si dice anche entusiasta del gruppo di giocatori a disposizione. "Il nostro organico è già molto forte e la società sta lavorando da tempo per completarlo ulteriormente". Stando alle parole di Pioli, invece, probabilmente a convincerlo ad accattare la proposta di Zamparini è stato anche il calore del pubblico rosanero. "La sera della finale contro l’Inter ho guardato più gli spalti coloratissimi di rosanero che la partita. I tifosi mi hanno colpito e regalato emozioni uniche con il loro trasporto e l’attaccamento verso la maglia". E proprio ai tifosi il neo tecnico del Palermo lancia un messaggio...alla Delio Rossi: nessuna promessa, solo lavoro in campo. "Possiamo fare grandi cose, ma di obiettivi meglio non parlare perché sarà il campo a misurare la nostra reale forza e non le parole. Ai palermitani dico che metterò tutto me stesso per essere all’altezza di questa squadra e per regalargli emozioni e gioie".   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati