Agguato nel Catanese, gambizzato il boss Garozzo

L'esponente storico del clan dei Cursoti, 62 anni, è stato ferito lievemente a un polpaccio mentre era sul proprio scooter a Misterbianco. Si è recato subito dai carabinieri per denunciare la vicenda

MISTERBIANCO. Il boss Giuseppe Garozzo, 62 anni, esponente storico del clan dei Cursoti, è stato ferito, in maniera lieve, con un colpo di pistola a un polpaccio mentre era sul proprio scooter a Misterbianco, paese delle cintura metropolitana di Catania. L'uomo, subito dopo la sparatoria, si è recato nella caserma della Tenenza dei carabinieri. A militari dell'Arma ha riferito di essere stato affiancato da una moto di grossa cilindrata con due persone a bordo, col volto coperto da casco integrale, e uno di loro lo ha “gambizzato”.
Giuseppe Garazzo, noto come “Pippu u maritatu” (Pippo lo sposato), era stato scarcerato nel dicembre del 2010 ed è attualmente sottoposto alla vigilanza speciale. Secondo quanto si è appreso, visto le sue condizioni di salute è ancora nella caserma dei carabinieri. Gli investigatori stanno svolgendo indagini anche sul ferimento a una gamba di un incensurato di 77 anni, avvenuto sempre questa mattina a Misterbianco. L'uomo è ricoverato nell'ospedale Nuovo Garibaldi di Catania. Sono in corso accertamenti per verificare se sia rimasto vittima dell'agguato al boss. Giuseppe Garozzo è considerato dagli investigatori, capo indiscusso di una delle più sanguinose frange del clan dei Cursoti. Fu arrestato il 27 novembre del 1991 in Germania in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere della magistratura di Catania. Imputato in più processi ai Cursoti di Torino, il boss si era reso irreperibile dopo essere stato scarcerato nel novembre del
1990 per decorrenza dei termini di carcerazione. “Pippo u maritatu” è indicato come uno dei promotori della faida mafiosa iniziatasi nel 1991 a Catania, che causò in cinque anni oltre 500 morti ammazzati. Dopo il suo arresto in Germania, all' interno del clan dei Cursoti vi fu una sanguinosa guerra “interna” per il controllo del gruppo che fece registrare diverse diecine di omicidi. In Germania, Garozzo avrebbe ferito con diversi colpi di pistola una poliziotto durante una rapina ad un banca.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati