Referendum, a Palermo sit-in dei comitati contro il corecom

PALERMO. "Oggi siamo qui per denunciare il vergognoso ritardo con cui il Corecom ha autorizzato la messa in onda dei messaggi autogestiti gratuiti, che consentono l'informazione per i referendum del 12 e 13 giugno su radio e tv". Lo hanno detto i rappresentanti dei comitati referendari '2 si' per l'acqua bene comune Sicilià e 'Si per dire no al nucleare Sicilia', nel sit-in di stamattina davanti alla sede regionale del Corecom, a Palermo. "E' scandaloso che il ministero non abbia ancora emanato la delibera per l'attribuzione dei fondi necessari per i passaggi informativi radiotelevisivi - continuano - e che l'autorità garante, l'Agicom, cui compete la vigilanza sul diritto costituzionale dei cittadini ad essere informati, non si sia attivata per sollecitare gli organi preposti all'espletamento delle procedure necessarie. Così viene ulteriormente confermato un atteggiamento che comporta un autentico furto per la democrazia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati