Pdl in Sicilia, Castiglione: in Sicilia primarie per il 2012

Il coordinatore regionale del partito: abbiamo previsto di insediare un tavolo tecnico prima dell'estate per valutare quale sistema adottare per la scelta dei candidati

PALERMO. Il Pdl valuterà lo strumento delle primarie per la scelta dei candidati, già a partire dalle amministrative del 2012, quando andranno al voto diversi Comuni, tra cui Palermo. Lo annuncia analizzando il voto delle amministrative uno dei due coordinatori del Pdl in Sicilia, Giuseppe Castiglione.
"Assieme al collega Domenico Nania - dice Castiglione - abbiamo previsto di insediare un tavolo tecnico prima dell'estate per valutare quale sistema adottare per la scelta dei candidati. Io ritengo che le primarie possano rappresentare lo strumento di condivisione migliore, come dimostra quanto accaduto a Napoli, Milano e Cagliari dove ha vinto la spinta dal basso rispetto alle logiche verticistiche di selezione della classe dirigente".
Per Castiglione "bisogna dare voce alla gente che vuole condividere e partecipare alle scelte". "Il Pdl deve prepararsi al meglio per le prossime prove elettorali - conclude - penso alle amministrative del 2012, ma anche agli importanti appuntamenti del 2013, con le politiche e le regionali".
Castiglione, che è anche presidente dell'Unione delle province italiane (Upi), parla della legge elettorale: "Va rivisitata. Bisogna dare voce ai cittadini, coinvolgerli nella scelta dei candidati. Il voto delle amministrative - sostiene - al di là dei risultati dei partiti dimostra che bisogna ridare la parola ai cittadini, che vogliono scegliere la classe dirigente, il capitano di una squadra. Il metodo delle primarie, premiato a Milano, Napoli e Cagliari, va proprio in questa direzione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati