Migliaia in piazza ad Augusta contro i tagli all'ospedale

AUGUSTA. Migliaia di persone in strada a difesa dell'ospedale Muscatello di Augusta per scongiurare il trasferimento di alcuni reparti al nosocomio di Lentini. Una scelta che per gli abitanti della città Siracusana e dell'amministrazione comunale  sarebbe "un inaccettabile ridimensionamento della sanità pubblica".
Augusta sì è mobilitata e si è fermata con il presidio di tutti i punti strategici, all'ingresso della città, che di fatto hanno provocato l'isolamento dell'intero territorio comunale. Il traffico è stato bloccato in uscita ed in entrata ed è stato consentito soltanto il passaggio ai mezzi di soccorso ed alle forze dell'ordine. Inevitabile qualche momento di tensione specie quando qualche automobilista ha provato a"forzare" il blocco. Ma la situazione è stata sempre tenuta sotto controllo dalle forze dell'ordine.
Per circa tre ore è stato anche bloccato il traffico ferroviario. La circolazione dei treni - come rende noto un comunicato delle Ferrovie dello Stato - è potuta riprendere solo dopo le 13,30 e dopo i "necessari controlli delle squadre tecniche per verificare l'integrità dei binari e il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza". Sono stati cancellati 2 treni a lunga percorrenza e 4 regionali. Per garantire la mobilità le Ferrovie dello Stato hanno  stato istituito un servizio con autobus sostitutivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati