Gesip, dipendenti sul tetto del municipio di Palermo

La protesta di un gruppo di lavoratori a Palazzo delle Aquile. Chiedono la proroga della convenzione col Comune

PALERMO. Un gruppo di lavoratori della Gesip è salito sul tetto di Palazzo delle Aquile, sede del municipio di Palermo, subito dopo l'incontro che una delegazione ha avuto col presidente del consiglio comunale, Alberto Campagna (Pdl). I dipendenti rivendicano la proroga della convenzione tra Comune e Gesip, che si occupa di servizi, come manutenzione e pulizia. I manifestanti hanno detto di non volere scendere dall'edificio senza rassicurazione che la delibera di proroga venga approvata dal consiglio comunale.
La polizia municipale ha transennato l'area attorno al municipio, impedendo il transito alle auto. Decine di turisti sui marciapiedi hanno fotografato il gruppo di operai. Il palazzo è stato presidiato dalla polizia.
Gli operai hanno lanciato le  tegole in strada, sulla via Maqueda che costeggia piazza  Pretoria, sede del municipio di Palermo. Non ci sono stati  feriti. La zona è stata transennata dalla polizia municipale. 
I tre operai sul tetto hanno raccolto altre tegole. Davanti  al palazzo c'é un altro gruppo di una trentina di operai Gesip. Gli operai sono riusciti a entrare nel palazzo municipale  fingendosi lavoratori delle pulizie, quindi sono saliti sul  tetto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati