Sicilia, Politica

Berlusconi: abbiamo perso ma siamo uniti

Il premier commenta l’esito dei ballottaggi: “Non c’è altra strada se non tenere i nervi saldi”. Bersani: C’è stata una riscossa civile e morale”

BUCAREST. "Abbiamo perso, è evidente" e  "non c'é altra strada se non tenere i nervi saldi e andare  avanti; la maggioranza è coesa e determinata" nel fare le  riforme a cominciare dal "fisco, dalla giustizia e dal piano  per il Sud". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio  Berlusconi, commentando i risultati delle amministrative. Il  premier ha quindi aggiunto che "ogni volta che vengo sconfitto triplico le forze". "Ora i milanesi devono pregare  il buon Dio che non gli succeda qualcosa di negativo". Così il  premier Silvio Berlusconi ha commentato la vittoria di Giuliano  Pisapia a Milano, assicurando che la città "non era  amministrata male". E si è detto anche certo che a Napoli,  dopo aver eletto De Magistris, "si pentiranno tutti  moltissimo". Parlando di Milano il premier ha  spiegato che "la città non era amministrata male" e ora che  hanno vinto gli altri che si "improvviseranno in un mestiere  che non hanno mai fatto" ai milanesi non resta che "pregare il  buon Dio".
"Tra il primo ed il secondo turno è stata una vera e propria valanga”, commenta invece il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, aggiungendo che "c'é stata una riscossa civile e morale alla quale il Pd si è messo al servizio". "Il vento cambia e ora noi continuiamo a lavorare perché il Pd deve essere all'altezza delle speranze suscitate dagli italiani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati