L'onda rosanero dei 35 mila a Roma

Aereo, nave, auto o treno. Decine di migliaia i palermitani che per la finale di questa sera hanno deciso di partire per l'Olimpico. Rosa outsider? Zamparini: questo tifo ci aiuterà

PALERMO. Gli ultimi, o quasi, sono partiti ieri sera con un pulmino verso Messina per imbarcarsi in direzione Salerno e sono arrivati in tarda mattinata a Roma. C'è chi ha scelto di viaggiare in aereo a bordo del charter che diverse agenzie di viaggi propongono a 300 euro con andata e ritorno in giornata.
L'esercito dei 35 mila tifosi rosanero, che non vogliono perdesi la storica finale di Coppa Italia con l'Inter, ha raggiunto Roma con ogni mezzo. Un vero e proprio esodo per i supporter che colorano già da qualche ora la Capitale. In molti arrivano da New York c'é anche chi, per aggirare tariffe aeree sempre più late, ha deciso di fare il giro largo e staccare un biglietto Palermo-Tirana-Roma a 60 euro.
Su Facebook gli appuntamenti a piazza di Spagna o piazza Navona all'ora di pranzo di oggi, poi tutti insieme verso l'Olimpico per questa notte magica. Chi resta in città ha l'imbarazzo della scelta. Oltre al maxischermo che allestito al Politeama, ce ne saranno altri sparsi per la città: uno a piazza San Lorenzo, uno nel quartiere Arenella.
La "febbre" della finale ha contagiato anche uno dei "senatori" del Palermo come Giulio Migliaccio: "Sono qui da quattro anni, sempre in crescendo - ha detto in conferenza stampa nei giorni scorsi il centrocampista rosanero -. La finale è la conferma che la forza del Palermo è la tenacia. E' la dimostrazione che se non c'è una società solida e un gruppo forte guidato da un grande allenatore non si va in finale. Faccio i complimenti a tutti, anche alla gente. Abbiamo fatto sinora qualcosa di eccezionale ma non ci accontentiamo".
Nonostante l'entusiasmo dei tifosi che affolleranno l'Olimpico facendo sentire i rosanero a casa, il Palermo parte come outsider: "Loro sono favoriti - ha ammesso Migliaccio -. L'Inter è l'Inter, ma in una partita secca può succedere di tutto. Noi sappiamo che dobbiamo fare la partita perfetta e sappiamo anche che questa potrebbe pure non bastare. Non dobbiamo sbagliare nulla e sperare che i nerazzurri non siano in una giornata particolarmente esaltante. Dobbiamo temere tutto dell'Inter. Avremo di fronte dei campioni e conosciamo le loro potenzialità. La grande partecipazione dei tifosi ci inorgoglisce - ha concluso il numero 8 rosanero - sono certo che a Roma il loro affetto e la loro presenza sarà fondamentale per tutta la squadra".
Per il presidente Maurizio Zamparini, però, il pronostico potrebbe essere sovvertito proprio dai 35 mila che hanno comprato un biglietto per la finale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati