Omicidio a Palma, scarcerata cognata della vittima

PALERMO. Il tribunale della libertà di Palermo ha scarcerato Giuseppina Ribisi, 36 anni, di Palma di Montechiaro accusata di aver preso parte con il figlio minorenne, di 16 anni, all'omicidio del cognato Damiano Cavarotta di 25 anni. I magistrati del riesame le hanno, però, imposto il divieto di dimora in Sicilia. La donna è difesa dagli avvocati Giovanni e Tania Castronovo. L'omicidio è avvenuto l'11 maggio scorso, sul pianerottolo del primo piano di una palazzina di case popolari in via Salvatore Allende, nel quartiere del Villaggio Giordano a Palma di Montechiaro. Alla base del delitto vi sarebbero stati dei contrasti economici. L'arma con la quale sono stati esplosi due colpi contro Caravotta, pare una revolver calibro 38, non è stata ancora trovata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati