Credito, la Sicilia la regione più indebitata d'Italia

In tutto sono ben 114 miliardi di euro i soldi da rimborsare. I dati sono emersi nel convegno "La cessione del quinto", che si è svolto oggi a Villa Malfitano a Palermo, organizzato da un gruppo di associazioni di consumatori nell'ambito dei progetti finanziati dall'Ufficio tutela consumatori della Regione siciliana guidato da Maria Castri

PALERMO. "La Sicilia, in tema di credito al consumo (carte di credito, pagamenti rateizzati, prestiti personali, cessione del quinto e delega dello stipendio) è la Regione più indebitata d'Italia, con 114 miliardi di euro da rimborsare". I dati sono emersi nel convegno "La cessione del quinto", che si è svolto oggi a Villa Malfitano a Palermo, organizzato da un gruppo di associazioni di consumatori nell'ambito dei progetti finanziati dall'Ufficio tutela consumatori della Regione siciliana guidato da Maria Castri: capofila Adiconsum, con Adoc, Federconsumatori, Lega consumatori Sicilia, Movimento consumatori, Unione nazionale consumatori, Confconsumatori.  


"La cessione del quinto dello stipendio è ad esempio - è stato rilevato - come una giungla, dove chi chiede il prestito arriva a pagare il 40 per cento tra interessi, assicurazioni, foraggiamento alla rete di 'mediatori' che si occupano di procacciare l'affare per conto di finanziarie e istituti bancari".  "Cedi per esempio il tuo stipendio per 40 mila euro, ne ottieni in realtà 23 mila. - è emerso nel convegno - Il resto se ne va in numerose trattenute alla fonte".     Urge quindi una riforma. E su questo concordano tutti, anche le altre parti in causa, dalle banche alle assicurazioni. L'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao ha annunciato per martedì la stipula della convenzione con Unicredit, che si é aggiudicata la gara della gestione del fondo di garanzia per il microcredito alle famiglie, 12 milioni di euro. "Usura e criminalità mafiosa - ha detto - sono in Sicilia la stessa cosa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati