Catania, migranti sgomberati dall'ex palazzo delle Poste

L'edificio è destinato a ospitare gli uffici giudiziari della città. Gli abusivi saranno trasferiti in una struttura temporanea nell'ex campo di calcio di Fontanarossa

CATANIA. E' stato sgomberato l'ex palazzo delle Poste di viale Africa a Catania, destinata a ospitare gli uffici giudiziari della città, che da anni è luogo di ricovero clandestino di immigrati e rom. I vigili urbani, coadiuvati dalla polizia di stato e dai vigili del fuoco, hanno condotto via gli abusivi che saranno trasferiti in una struttura temporanea allestita dal Comune nell'ex campo di calcio di Fontanarossa, nella zona dell'aeroporto, da tempo destinata a area di protezione civile. Al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine, gli immigrati presenti erano in numero inferiore di quello solitamente presente, anche  perché la notizia dello sgombero si era diffusa ieri.
Lo sgombero dell'ex palazzo delle Poste segue quello del Palazzo di cemento del popoloso rione Librino di Catania destinato a edilizia popolare ma occupato abusivamente. Le due operazioni sono state eseguite su disposizione del sindaco Raffaele Stancanelli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati