Ministeri a Milano? Alemanno: pronti a scendere in piazza

Il sindaco di Roma: "Ho visto che stanno moltiplicando i loro proclami. Ciò aumenta la preoccupazione e lancio un avvertimento: dico subito che non accetteremo mai alcun trasloco"

Sicilia, Politica

ROMA. "E' una questione troppo seria per le boutade ma siamo pronti a scendere in piazza". Lo dice in un'intervista al Messaggero il sindaco di Roma Gianni Alemanno a proposito della richiesta della Lega di trasferire al Nord alcuni ministeri.
"Ho visto che stanno moltiplicando i loro proclami – spiega il primo cittadino di Roma -. Ciò aumenta la preoccupazione e lancio un avvertimento: dico subito che Roma non può accettare e non accetterà mai alcun trasloco di ministeri", nemmeno di quelli senza portafoglio, perché sono comunque un "simbolo".
"Il governo è una unità operativa - prosegue - e va concentrata in un territorio". Alemanno "ricorda" alla Lega che "nel patto elettorale" c'é il federalismo, e allora - dice - "lasciamo perdere le stupidaggini che offendono i romani e irridono i milanesi e occupiamoci delle riforme".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati