Mafia nell'Agrigentino, chiesta in appello conferma condanne per i Ribisi

PALMA DI MONTECHIARO. Il procuratore generale di Palermo, Rosalba Scaduto, ha chiesto la conferma delle due condanne inflitte in I grado a Nicola Ribisi, 31 anni, già condannato a 5 anni e 4 mesi, ed allo zio Ignazio, 53, condannato a 3 anni e 4 mesi. I due, accusati di associazione mafiosa, sono stati ritenuti appartenenti alla famiglia mafiosa di Palma di Montechiaro (Ag).  Per il 3 giugno è prevista l'arringa difensiva e, subito dopo, i giudici della Corte d'appello si ritireranno in camera di consiglio per la sentenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati