Pallanuoto, sconfitta per l'Autoeuropa

La squadra palermitana chiude la stagione regolare perdendo all’Olimpica contro la forte Strano Light Nuoto Catania, impostasi per 18-13 nell’ultima giornata del girone sud di serie A2 maschile

PALERMO. La testa già ai play off. Autoeuropa chiude la stagione regolare con la sconfitta all’Olimpica contro la forte Strano Light Nuoto Catania, impostasi per 18-13 nell’ultima giornata del girone sud di serie A2 maschile di pallanuoto.


La squadra dell’Addaura perde il derby, che valeva solo per le statistiche visto il destino deciso per entrambe le contendenti matematicamente quarta e seconda in classifica, nonostante la solita grande prestazione del centroboa Lo Cascio. Il giocatore palermitano, che ha segnato 5 reti, ha vinto la battaglia dei bomber con l’etneo David fermatosi a 4 gol. L’italo-croato Tullio ed il catanese Iuppa sono andati a segno rispettivamente per quattro e cinque volte.


Il sette di Occhione, che ha chiuso in quarta posizione con 41 punti, giocherà la semifinale play off contro la President Bologna arrivata al primo posto nel girone nord. Il 4 giugno la prima partita in trasferta, l’11 ci sarà il secondo match alla piscina Olimpica. L’eventuale bella si disputerà mercoledì 15 giugno sotto le Due Torri.  


Il derby tra Autoeuropa TeLiMar e Strano Light Nuoto Catania è stato deciso nei primi due tempi. Gli ospiti sono volati sul 5-1 grazie a Privitera, Iuppa, David e Giorgio Torrisi. Lo Cascio e Di Patti hanno tenuto in corsa i palermitani (3-5).
Nel secondo periodo di gioco, la formazione di Dato ha allungato il margine sul + 4 (9-5). La doppietta dello scatenato Iuppa ha spianato la strada. Privitera e Brian Torrisi hanno completato l’opera. Calabrese e Raimondo hanno dato ossigeno alla squadra dell’Addaura.


Il terzo tempo si è aperto ancora sotto il segno di Iuppa. La tripletta di David ha indirizzato il match verso Catania.  Le tre reti di Lo Cascio e la doppietta di Tullio hanno ridato qualche speranza al sette di Occhione rimasto in scia (14-10). Nell’ultimo periodo di gioco, il margine è rimasto immutato. Autoeuropa è tornata a -3 (13-16) grazie alla doppietta di Tullio ed al gol di capitan Di Patti. Le segnature di Iuppa e Nikolic hanno fissato il punteggio sul 13-18.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati