Zamparini: 40 milioni per Pastore? Sono l'acconto

Il presidente del Palermo risponde ad Adriano Galliani. E poi su Rossi: "Mi guardo intorno per un nuovo allenatore. Mi piacerebbe un giovane"

MILANO. Maurizio Zamparini non svela per quale cifra sarebbe disponibile a cedere il gioiello del suo Palermo Javier Pastore, ma spiega che "40 milioni di euro basterebbero solo come acconto".
"Non c'é prezzo, Pastore non è in vendita assolutamente - ha esordito Zamparini arrivando all'assemblea della Lega di serie A -. Quaranta milioni? Quaranta milioni è l'acconto". "Fa bene" a dire così, ha sorriso qualche minuto più tardi Adriano Galliani, amministratore del Milan che è fra i club interessati al fantasista argentino. "Galliani non me l'ha chiesto. Pastore resta un anno ancora. Se il giocatore viene da me a chiedermi di essere ceduto è un conto, ma finora mi ha detto il contrario. Nel mondo non c'é nulla di incedibile a qualsiasi cifra, ma non dico la cifra per cui lo cederei", ha continuato Zamparini, che nei giorni scorsi ha annunciato la volontà di blindare il giocatore triplicandogli l'ingaggio: "Da gennaio abbiamo già preso questi accordi con il ragazzo".
Fra i motivi per cui il presidente del Palermo non vuole vendere Pastore c'é che "in questo momento metterebbe in difficoltà la squadra, l'abbiamo costruita su di lui per l'anno prossimo". Zamparini è invece in cerca del sostituto di Delio Rossi. "Non so ancora quale sarà il prossimo allenatore, speriamo che Rossi trovi un accordo economico anche se sarà molto difficile. Non mi ha chiesto ancora nulla, non abbiamo parlato - ha spiegato -. E' una questione economica e di feeling, non voglio un allenatore al centro del progetto. Al centro c'é la squadra, la società, l'allenatore e il direttore sportivo. Con Rossi non c'é mai stato un grande rapporto ma stima reciproca: il rapporto si può ritrovare, è un ottimo allenatore che ha fatto sempre benissimo".
E se Rossi dovesse vincere la coppa Italia? "La Lazio di Lotito ha vinto una coppa Italia con Rossi eppure non ha rinnovato", ha osservato Zamparini, che non nasconde un certo apprezzamento per l'ex tecnico del Genoa Gasperini: "C'é Gasperini, ci sono dei giovani: in Italia ci sono Torrente, Sannino, e altri che stanno facendo benissimo. Come Rossi si sta guardando in giro per un'altra squadra, il Palermo si sta guardando in giro per un altro allenatore". Sembrava che a gennaio Zamparini seguisse Villas Boas, che con il Porto ha vinto l'Europa League. "Non sapevo neanche chi fosse - ha sorriso il presidente del Palermo - ma mi piacciono gli allenatori giovani e lui da giovane ha dimostrato di avere un grande valore e di saper far giocare bene la sua squadra".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati