Martedì, 12 Dicembre 2017

Nissambiente, avviso di licenziamento per 100 netturbini

La società smantellerà il cantiere di Caltanissetta dopo la mancata proroga dell'appalto per la rimozione dei rifiuti in città

CALTANISSETTA. Un centinaio di netturbini a Caltanissetta stamani hanno ricevuto un preavviso di licenziamento con decorrenza 1 giugno perché la società dalla quale dipendono, la "Nissambiente", smantellerà il cantiere di Caltanissetta dopo la mancata proroga dell'appalto per la rimozione dei rifiuti.
I netturbini inoltre da tre giorni scioperano per il mancato pagamento degli stipendi di aprile e i rifiuti hanno invaso i marciapiedi e hanno annunciato che non interromperanno lo sciopero. Oggi nella sede della società si sono registrati momenti di tensione e i lavoratori, molti dei quali in lacrime per aver perso il posto di lavoro, hanno rifiutato di ritirare la lettera dalle mani dei dirigenti dell'azienda: una protesta vana visto che riceveranno l'avviso a casa. Il commissario liquidatore dell'Ato rifiuti Cl 1 Elisa Ingala ha detto che la società d'ambito non ha soldi e ha chiesto un intervento sussidiario del Comune "necessario - ha osservato - per pagare i netturbini di Nissambiente". Il sindaco Michele Campisi, a sua volta, ha richiamato l'Ato Ambiente per non avere emesso ancora le bollette di pagamento della tassa per i rifiuti urbani per il 2011 con le quali avrebbe incassato le somme necessarie per pagare i netturbini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X