Incidente nel Nisseno: morte due persone

Lo scontro tra un autocompattatore della nettezza urbana e un furgone che trasportava pesce è avvenuto nella strada statale 117 bis Gela-Catania

Sicilia, Cronaca

NISCEMI. Due persone sono morte e un'altra è rimasta ferita nello scontro frontale tra un autocompattatore della nettezza urbana e un furgone che trasportava pesce. L'incidente è avvenuto sulla strada statale 117 bis Gela-Catania, tra Ponte Olivo e il bivio per Niscemi. Nell'impatto sono morti il conducente del furgone e uno dei due operatori ecologici che erano sul mezzo di lavoro, mentre l'altro è rimasto ferito.

Una delle vittime si chiama DIEGO USCIO, 59 anni, autista dell'autocompattatore e dipendente della Dedalo Ambiente di Canicattì; il collega che era con lui sul mezzo, Giuseppe Volpe, di 30 anni, è invece rimasto ferito e si trova ricoverato in questo momento nell'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. I due, entrambi di Canicattì, si stavano recando nella discarica di contrada Timpazzo a Gela. 

Si chiamava PIETRO BUA, 41 anni di Catania, la seconda vittima dell'incidente stradale. L'uomo nell'impatto fra un auto-compattatore della nettezza urbana e un furgone di pesce, é rimasto incastrato fra le lamiere per diverse ore. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare parecchie ore prima di estrarre il corpo. Il volto era irriconoscibile e solo nel tardo pomeriggio si è arrivati a identificarlo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati