Comunali, il Pdl crolla a Milano

Il popolo delle Libertà dimezza le preferenze rispetto al 2006

MILANO. Il Pdl crolla a Milano e tra le  macerie finisce anche l'obiettivo del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi di raggiungere le 52.577 preferenze raccolte  nel 2006: il premier si deve accontentare di poco più della  metà (27.972), secondo i dati definitivi forniti dall'ufficio elettorale del Comune di Milano. Con il 28,75% dei consensi il più importante partito del centrodestra resta il più votato in città ma è la vittima più illustre del deludente risultato di Letizia Moratti: in un anno ha perso quasi 8 punti (era al 36% alle regionali) e ben 12 dalle scorse comunali quando Fi e An totalizzarono il 40,9%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati