Amministrative, 13 comuni al ballottaggio

ROMA. Tredici comuni al ballottaggio, tredici al centrosinistra e quattro al centrodestra: si conclude così - ma ancora lo spoglio delle schede in alcuni comuni non é ultimato - questa prima partita delle elezioni amministrative nei 30 comuni capoluogo. Si partiva da 20 comuni amministrati dal centrosinistra e da 10 in mano al centrodestra. A parte il risultato della quattro principali città - Milano e Napoli che andranno al  ballottaggio, e Torino e Bologna dove il centrosinistra ha vinto la partita al primo turno - le novità maggiori riguardano  Olbia, che era amministrata dal centrodestra ma dove si profila  la vittoria di una coalizione civica di centrosinistra guidata  da Gianni Giovannelli. In Sardegna torna al successo il  centrosinistra a Villacidro, storica "roccaforte rossa" del Medio Campidano, amministrata però negli ultimi quattro anni  dal centrodestra: Maria Teresa Pani, 50 anni, è il nuovo sindaco. Nelle Marche passa dal centrodestra al centrosinistra  (che aveva governato per due legislature) anche l'amministrazione di Fermo, grazie al candidato Nella Brambatti.     
Al contrario a Catanzaro, dove il sindaco uscente era di  centrosinistra, il candidato del centrodestra, Michele Traversa, passa il turno e si aggiudica subito la poltrona di sindaco. Il  centrodestra conquista anche Caserta (era guidata da una giunta di centrosinistra) con Pio Del Gaudio. Degli altri comuni capoluogo di provincia, al ballottaggio  andranno Novara, Varese, Pordenone, Rovigo, Rimini, Grosseto, Crotone, Iglesias, Cosenza. Ballottaggio anche a Trieste e Cagliari. Il centrosinistra si riconferma a Benevento, Salerno,  Barletta, Carbonia, Savona, Ravenna, Arezzo, Siena. Il  centrodestra riconferma la guida di Latina e Reggio Calabria e conquista Catanzaro e Caserta.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati