"Supplenze con falso diploma", docente condannata a risarcimento

La Corte dei conti ha confermato la sentenza di primo grado nei confronti di Rosetta Scariano. La prof di Favara dovrà restituire circa 42 mila euro al ministero dell'Istruzione

AGRIGENTO. La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha confermato la condanna di Rosetta Scariano, 33 anni, di Favara, in provincia di Agrigento, la docente accusata di aver ottenuto supplenze, come insegnante di sostegno in un istituto scolastico di Caltanissetta, presentando un falso diploma di specializzazione dell'Università di Macerata. La donna era stata condannata in primo grado a restituire al ministero dell'Istruzione circa 42 mila euro, somma corrispondente agli stipendi che sarebbero stati illegittimamente percepiti dal 2002 al 2007.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati