Droga, sequestrati beni per 10 milioni a clan barese

ANDRIA. Beni mobili e immobili per un valore di circa dieci milioni di euro sono stati sequestrati dalla polizia al clan Lapenna di Andria, nel nord barese. Su disposizione del gip del tribunale di Bari, i sigilli sono stati apposti a tre ville, ad un appartamento, quattro terreni, 19 autovetture, dieci motoveicoli, due imprese agricole, un'attività commerciale e a conti correnti bancari nella disponibilità del gruppo criminale.
I sequestri di oggi - nei confronti di sette persone - seguono l'operazione compiuta nel novembre scorso dalla squadra mobile della questura di Bari che portò all'arresto di 29 presunti trafficanti e spacciatori di sostanze stupefacenti affiliati al gruppo malavitoso capeggiato dal presunto boss Emanuele Lapenna.
Il clan - secondo la polizia - era in grado di spacciare circa 800 dosi di droga ogni giorno e di 'fatturare' mensilmente 500mila euro, con un giro d'affari annuo di sei milioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati