Corse clandestine di cavalli, stalle sequestrate a Palermo

Venti luoghi ispezionati, quattro persone denunciate e sei purosange sotto sequestro. E' il risultato del blitz dei carabinieri nei quartieri di Borgo Nuovo e Sant'Erasmo

PALERMO. Operazione dei carabinieri di prevenzione alle corse clandestine di cavalli a Palermo. Sono state denunciate quattro persone e sequestrati quattro stalle e sei purosangue. E' il bilancio di una serie di controlli condotti dai militari.
Venti i luoghi ispezionati nei quartieri di Borgo Nuovo e di Sant'Erasmo. Il blitz è stato eseguito in collaborazione tra i carabinieri e il dipartimento di veterinaria dell'Asp. Gli animali sequestrati erano tenuti in spazi ristretti, tra scarichi abusivi e senza alcun controllo sanitario. I loro proprietari si sono giustificati affermando di detenere gli animali per “passione sportiva”. Sono stati denunciati per occupazione abusiva dei locali e maltrattamento di animali. 
A Palermo, spiegano gli investigatori, vi sono numerosissime stalle abusive, spesso ricavate da semplici box auto e adibite alla detenzione di uno o al massimo due cavalli. Gli animali sono pagati ad un prezzo variabile tra le 800 ed i mille euro, vengono poi destinati anche alle corse clandestine e sfruttati fino allo sfinimento per essere poi macellati ad un prezzo all'incirca pari a quello di acquisto. Le corse avvengono preferibilmente all'alba. Gli scommettitori bloccano le strade, sottoponendo i cavalli a notevoli sofferenze, perche costretti a gareggiare sull'asfalto. A marzo durante una  di queste “gare” illegali  in via Ernesto Basile, un cavallo morì per le conseguenze di una caduta (si era schiantato con tutto il calessino contro una Fiat Panda) e fu abbandonato in strada. Il mese scorso, invece, la carcassa di un cavallo fatto a pezzi fu trovata in via Mongitore, in un cassonetto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati