Iblis, Lombardo: fiducia in pm che valutano mie ragioni

Il governatore ha illustrato in una conferenza stampa la nuova strategia difensiva, con due memorie: "Una tecnica di 20 pagine incentrata prevalentemente sulla giurisprudenza e l'altra di 90 pagine che affronta nel dettaglio gli aspetti dell'inchiesta"

PALERMO. "Il nostro atteggiamento è di assoluta fiducia nei confronti della magistratura. Si tratta di magistrati dell'accusa ma che avranno la serenità per valutare le nostre ragioni". Lo ha detto il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, in conferenza stampa a Palermo parlando della strategia difensiva studiata dai suoi legali in merito al suo coinvolgimento nell'inchiesta Iblis della Procura di Catania sui rapporti tra politica e mafia.
Lombardo, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, ha spiegato che i suoi avvocati hanno presentato due memorie: "Una tecnica di 20 pagine incentrata prevalentemente sulla giurisprudenza e l'altra di 90 pagine che affronta nel dettaglio gli aspetti dell'inchiesta e che comprende per intero la conferenza stampa dello scorso novembre durante la quale ho risposto a tutti i rilievi mossi".
"Non c'é nulla di nuovo nelle 80 mila pagine degli atti esaminati in modo puntiglioso dai miei avvocati", ha detto il governatore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati