Caltanissetta, avviata la bonifica della miniera di Pasquasia

La ditta Geomar Srl ha concesso l'autorizzazione per le operazioni di messa in sicurezza e di recupero, tra cui la rimozione dei terreni contaminati dall'olio dialettrico

CALTANISSETTA. Sono state avviate le operazioni di messa in sicurezza e bonifica della miniera di Pasquasia. E' stata, infatti, concessa l'autorizzazione alla ditta Geomar Srl di compiere le operazioni, tra le quali ci sarà anche la rimozione dei terreni contaminati dall'olio dialettrico, la cui dispersione aveva causato allarme. La Provincia di Caltanissetta chiederà di essere inserita nel Programma Quadro per il recupero dei siti minerari dismessi così da poter assicurare il proprio apporto.
E' quanto emerso dalla riunione che la seconda Commissione consiliare permanente, presieduta da Vincenzo Accurso e competente in materia di sviluppo economico, ha tenuto alla presenza di Giuseppe Regalbuto, presidente della Commissione speciale per le miniere dell'Urps (l'Unione delle Province siciliane) e consigliere della Provincia regionale di Enna. Nella riunione è anche emersa la posizione dell'Italkali (ente gestore del sito) che chiede alla Regione di essere reintegrato nell'esercizio della concessione mineraria per riprendere la coltivazione della kainite e avviare l'utilizzo dei depositi di carnallite esistenti nel giacimento. La società afferma inoltre, di essere disposta a contribuire con ulteriori
finanziamenti alla bonifica del sito, quando rientrerà nella sua piena disponibilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati