Venerdì, 18 Agosto 2017

Regione, per altri 732 precari stabilizzazione più vicina

Si tratta di soggetti che lavorano tra Protezione civile, assessorato al Territorio, Beni culturali ed ex Agenzia per le acque e i rifiuti. I Cobas non ci stanno: "Concorsi per i posti vacanti"
Sicilia, Politica

PALERMO. Stabilizzazione più vicina anche per gli ultimi precari rimasti alla Regione. Si tratta di 732 soggetti che lavorano alla Protezione civile, all'assessorato al Territorio, ai Beni culturali e all'ex Agenzia per le acque e i rifiuti.
Ma se da un lato gli uffici della Regione pensano a come e in che tempi assumerli, sull'altro versante i Cobas Codir non ci stanno e chiedono che "i 1.800 posti liberi per le categorie C e D vengano colmati attraverso un concorso pubblico".
Dalla rRgione, il dirigente del dipartimento del Personale, Giovanni Bologna fa sapere che "i posti liberi sono 700 e quelli che si liberano ogni anno sono 250".
Di sicuro c'è che per legge il 60 per cento dei posti deve essere riservato agli esterni. La battaglia è appena iniziata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook