L'Udinese vola verso la Champions

I bianconeri battono 2-1 la Lazio con una doppietta di Di Natale e si mettono davanti a tutti nella corsa al quarto posto. Lotta salvezza ancora aperta

ROMA. Brescia in serie B, Udinese favorita per il quarto posto dell'Italia in Champions, in attesa di vedere come finirà il posticipo del 'Monday night' di domani sera, tra Juventus e Chievo.   Sono questi i verdetti odierni della 36^ giornata del campionato di serie A, dopo la festa del Milan di ieri all'Olimpico, per festeggiare il 18° scudetto della storia rossonera. Lo 0-0 di ieri non è invece servito alla Roma: ha raggiunto la Lazio, ma le due capitoline sono state scavalcate dall'Udinese, abile a sfruttare il fattore campo imponendosi di misura su Zarate e compagni. Proprio l'errore dell'argentino dal dischetto potrebbe alla fine risultare determinante nella corsa all'Europa che conta.    
Le prossime due giornate saranno decisive, e proprio il calendario sembra favorire l'Udinese, che avrà prima la trasferta sul campo di un Chievo ormai salvo e poi chiuderà in casa contro un Milan ormai sazio. Come dire che a Roma e Lazio potrebbe non bastare fare il massimo, ovvero sei punti, nelle ultime due partite di campionato. I biancocelesti prima riceveranno il Genoa e poi andranno a Lecce, i giallorossi affronteranno il Catania al Cibali, ambiente sempre poco amichevole nei confronti di Totti e compagni, e poi giocheranno all'Olimpico contro quella Sampdoria che un anno fa infranse i loro sogni di scudetto: i tifosi sognano la vendetta, ovvero mandare i blucerchiati in serie B.   
Nella cadetteria torna intanto, dopo dodici mesi, il Brescia, che si è fatto battere in casa da un Catania grintoso come il suo tecnico Simeone, scelta indovinata dal duo Pulvirenti-Lo Monaco. In attesa del risultato del derby di Genova, di stasera, la Samp deve tenere ben presente che le sue dirette concorrenti, Lecce e Cesena, hanno entrambe vinto, rispettivamente su Napoli e Cagliari (molto negativa la sua prestazione, secondo alcuni 'annunciata') e quindi una sconfitta contro il Genoa potrebbe risultare quasi fatale. A quel punto la lotta per evitare la retrocessione si restringerebbe ai doriani ed al Lecce, per il quale la vittoria di oggi è stata importantissima. Intanto non é al sicuro anche il Bologna,che ha giocato a non farsi male con il Parma ma ora, a quota 41, ha punti in meno di vantaggio sul Cesena e sui leccesi.    
Il turno odierno ha detto anche che, al 90%, il secondo posto é dell'Inter, che a due giornate dalla fine ha 4 punti di vantaggio sul Napoli. Per i nerazzurri c'é anche la soddisfazione del primo gol stagionale, con una bella punizione 'alla Zico', del brasiliano Coutinho, ragazzino di grande talento che ora potrebbe andare a maturare ad Udine, se davvero Sanchez diventerà nerazzurro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati