Palermo rugby, congedo a Rieti

L'ultima gara della stagione chiude una stagione in cui sono cresciuti tanti ragazzi provenienti dall'under 18 e dalla serie C

PALERMO. Una partita per congedarsi e darsi appuntamento alla prossima stagione. Per preparare con cura il salto in serie A.E contro il Rieti, il Palermo rugby del presidente Fabio Rubino, chiuderà la stagione in maniera positiva. Perché i nero-arancio hanno 51 punti con 11 vittorie ed un pareggio con una squadra molto giovane (la più giovane della serie B). È riuscita a fare crescere tantissimi ragazzi provenienti dall’under 18 e dalla serie C, diventati, giornata dopo giornata, titolari inamovibili. A Rieti, i due tecnici Filippo La Torre e Santiago Gonzalez, vorranno ringraziare quei giocatori che si sono allenati con lo stesso impegno dei titolari, ma hanno avuto minore spazio. La Torre proverà qualcuno fuori ruolo e darà la possibilità di esprimersi a chi ha iniziato sempre dalla panchina, non facendosi, però, mai trovare impreparato e pronto ad essere utilizzato. Non ci saranno soltanto Fabrizio Casagrande e Marco La Torre.
«Un modo per prepararci alla prossima stagione – dice Rubino – Perchè stiamo programmando il salto di categoria e vorremmo realizzarlo anche grazie all’apporto dei nostri ragazzini». Sulla stessa lunghezza d’onda anche il tecnico La Torre, che metterà in campo una squadra «per cercare di fare una grande partita», ma con qualche pensiero a chi ha giocato meno.
La partita è in programma domani alle ore 15:30. Arbitrerà il signor Onori della sezione di Roma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati