Fingeva di essere un fisiatra, denunciato a Palermo

Falso professionista, di 62 anni, originario di Montelepre. Sfruttava l’omonimia con un noto chirurgo. In un certificato ha scritto: "Il paziente soffre di cervicaglia cervicale". Così è stato scoperto

PALERMO. Un uomo che esercitava da anni abusivamente la professione di medico è stato scoperto e denunciato dagli investigatori della Squadra Mobile di Palermo che hanno anche sequestrato il suo studio. Il falso professionista, 62 anni, originario di Montelepre (Palermo), si spacciava per fisiatra giocando sulla omonimia con un noto medico chirurgo. L'accusa nei suoi confronti è di esercizio abusivo di professione, usurpazione di titolo, falso materiale e truffa.     
Le indagini della polizia sono state avviate dopo la segnalazione di un medico che, del tutto casualmente, aveva preso visione di un certificato stilato dal "collega" in cui si faceva riferimento ad un malessere cervicale definito, con una locuzione scientifica del tutto inusuale, "cervicaglia cervicale". Gli accertamenti condotti presso l'Università di Palermo e l'Ordine dei Medici hanno consentito di appurare come il sedicente fisiatra non avesse mai conseguito alcuna laurea. Per esercitare la sua attività, presso uno studio molto avviato della zona ovest della città, utilizzava il numero di iscrizione all'Ordine dei Medici del suo omonimo. I colleghi associati che condividono lo stesso studio hanno detto di non avere mai avuto alcun sospetto, tanto sottoporsi anche loro alle cure del falso fisiatra per alcune patologie cervicali. Nel corso della perquisizione avvenuta presso l'ambulatorio gli investigatori hanno proceduto, inoltre, al sequestro di medicine, aghi, nonché di tre apparecchiature elettromedicali usate per l'espletamento dell'attività illecita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati