Porto abusivo di armi e lesioni, tre condanne nell'Agrigentino

CAMPOBELLO DI LICATA. Il gup del tribunale di Agrigento, Alberto Davico, ha condannato a 3 anni e 1 mese di reclusione Giuseppe Gioacchino Mantegna, 32 anni; a 3
anni Maurizio Brancato, 35 anni, e a 16 mesi Giuseppe Petralito, 30 anni. Gli imputati di Campobello di Licata, nell'Agrigentino, processati con l'abbreviato, erano accusati di detenzione e porto abusivo di armi, danneggiamento di una gazzella dei carabinieri, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale. La vicenda risale alla notte fra il 7 e l'8 febbraio del 2010 quando lungo la strada provinciale per Riesi, in provincia di Caltanissetta, i tre non si fermarono all'alt dei carabinieri, scappando e speronando l'auto dei militari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati