Mafia, Marciante ai domiciliari

Avrebbe intestato un’azienda al genero per eludere la normativa antimafia sulle misure di prevensione

PALERMO. I finanzieri del Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, hanno eseguito un' ordinanza di arresti domiciliari nei confronti del mafioso Benedetto Marciante, 59 anni, disposta dal gip,  per trasferimento fraudolento di valori e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. Marciante avrebbe intestato l'azienda "Sa. Fra. Rappresentanze", al genero per eludere l'applicazione della normativa antimafia sulle misure di prevenzione.  Secondo la Finanza il mafioso, attraverso uno dei suoi prestanome, avrebbe acquistato i biglietti aerei ai familiari di un mafioso palermitano, recluso col regime del 41 bis, per  consentire loro di andare a far visita al detenuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati