Prostituzione, pm chiedono 56 anni di carcere nell'agrigentino

LICATA. Oltre 56 anni di carcere sono stati chiesti al termine della requisitoria, dai pm del tribunale di Agrigento Andrea Bianchi e Andrea Maggioni, per i sette imputati del processo "Lenone", su casi di induzione,  favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile di romene. I fatti si sarebbero verificati a Licata nel 2009. La  pubblica accusa ha chiesto 11 per il romeno Vasile Radu, 29 anni; 10 anni per Cocuta Radu, 55 anni, e i suoi figli Gicu e Ion Radu, 32 e 24 anni; 9 anni per Gioacchino Vella, 35 anni, di  Palma di Montechiaro; 4 anni per Angelo Grillo di Licata e 2 anni per suo fratello Tommaso. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati