Convegno del Partito popolare europeo, traffico in tilt a Palermo

Le giornate di studio fino a domani, sul tema della sicurezza, del lavoro e della lotta alla mafia. Tra i presenti anche il presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek

PALERMO. Sono iniziati oggi al San Paolo Palace di Palermo le giornate di studio del Ppe (Partito popolare europeo) che si concluderanno giovedì. Sul tavolo i temi della sicurezza, del lavoro e della lotta alla mafia. Tante le autorità presenti e già da questa mattina il traffico è paralizzato nella zona di via Messina Marine. Ad aggravare la situazione la manifestazione di un gruppo di militanti dei centri sociali a un centinaio di metri dall'hotel San Paolo. La strada che porta all'hotel è stata chiusa al traffico, la polizia schierata in tenuta antisommossa e ha impedito l'accesso all'area, anche con camionette parcheggiate lungo l'asse che conduce all'albergo. I manifestanti sventolando bandiere rosse hanno urlato slogan contro il premier Silvio Berlusconi. La protesta è stata pacifica. Ai militanti dei centri sociali si sono uniti gruppetti di operai della Gesip, società controllata dal comune e in crisi finanziaria. Alcuni esponenti sindacali di Gesip hanno chiesto alle forze dell'ordine di poter incontrare qualcuno dei ministri attesi alla riunione del Ppe per rappresentare il loro disagio.

Intanto è cominciato il convegno, con la presenza del presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek. A promuovere l’iniziativa è l’eurodeputato del Pdl Salvatore Iacolino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati