Gesip, proroga per altri 25 giorni

La giunta comunale ha approvato la delibera per una spesa complessiva di 3 milioni e 920 mila euro. Il Consiglio aveva rinnovato la convenzione solo per 10 giorni

PALERMO. Boccata d'ossigeno per gli operai della Gesip che protestano da giorni a Palermo. La giunta comunale guidata ha approvato la delibera con cui si autorizza la proroga di ulteriori 25 giorni per la società per una spesa complessiva di 3 milioni e 920 mila euro. Una proroga decisa dopo che il Consiglio comunale aveva deciso di limitare a soli 10 giorni la delibera di affidamenti dei servizi a Gesip rinviando alla Giunta l'intera somma a disposizione pari a 5 milioni e 488 mila euro. La notte scorsa un gruppo di operai della Gesip ha occupato l'aula consiliare di Palazzo delle Aquile.  "Con la delibera approvata dalla Giunta comunale - dice il sindaco Diego Cammarata - diamo ai lavoratori e alla società la possibilità di continuare ad operare in attesa di trovare, insieme al governo nazionale, la soluzione strutturale per Gesip, così come siamo certi che avverrà.
"La delibera  - aggiunge - tiene conto della relazione predisposta dall'assessore alle partecipate Giuseppe Genco, nella quale si sottolineano tutti gli elementi positivi relativi alla funzionalità futura di Gesip ed in particolare l'ormai prossimo avvio dei progetti approvati dalla giunta e relativi all'utilizzo dei fondi Fas, che consentiranno alla società di effettuare lavori per circa 20 milioni di euro".
"Inoltre, Genco ricorda che la Gesip - dice il sindaco - è destinataria di due provvedimenti favorevoli della commissione tributaria di Pescara e regionale dell'Abruzzo con cui è stato riconosciuto un credito di imposta pari a circa 7 milioni di euro".
"La Giunta comunale si è assunta la responsabilità di permettere a Gesip la prosecuzione dell'attività - dice Cammarata - e ai lavoratori di ritornare al loro impegno che, sia ben chiaro, non può mancare. Tutti i dipendenti Gesip devono tornare subito al lavoro".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati