Gesip, proroga di 10 giorni e nuova protesta

La convenzione non è stata rinnovata per 35 giorni come inizialmente previsto. Occupata nella notte l'aula consiliare di Palermo

PALERMO. Un gruppo di operai della Gesip ha occupato la scorsa notte l'aula consiliare di Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, dov'era in corso una seduta del Consiglio comunale, sulla proroga della convenzione di affidamento dei servizi alla società per ulteriori 35 giorni. Il Consiglio ha approvato l'affidamento dei servizi a Gesip per 10 giorni ed è scattata la protesta. I lavoratori hanno lasciato il municipio solo nella tarda mattinata. "Abbiamo proposto ed approvato un emendamento - dice il consigliere comunale del Pdl, Stefania Munafò - che prevede l'affidamento dei servizi a Gesip per 10 giorni, non per 35 come inizialmente previsto, dato il parere negati degli uffici". "Spetterà  alla Giunta, entro questo termine  - aggiunge - approvare la proroga per ulteriori 25".
"La vertenza non si risolve con interventi tampone, va aperto un tavolo di trattativa con il ministero del Lavoro", conclude.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati