Ferisce il genero, arrestato nel Nisseno

RIESI. Un netturbino di Riesi, Vincenzo Russo, di 47 anni, ha ferito alle gambe, a colpi di pistola, il genero, Salvatore D'Antona, di 31 anni, con il quale aveva avuto un violento diverbio, e poi si è costituito ai carabinieri. L'episodio è accaduto nel deposito dei mezzi della nettezza urbana, a Riesi, in via Flora, alla periferia del paese. D'Antona era stato lasciato da poco dalla moglie e riteneva Russo, patrigno della ragazza, la causa dei suoi dissapori familiari. Stamani, avrebbe deciso di raggiungere il suocero nel posto di lavoro per un chiarimento ma dalle parole i due sarebbero passati ai fatti. D'Antona si è armato di bastone ed ha aggredito il suocero, il quale, estratta la pistola che deteneva legalmente (una Beretta calibro 7,65) ha sparato due colpi alle gambe del genero. Ai carabinieri ha poi detto di avere agito "per legittima difesa".  E' accusato di lesioni aggravate. Salvatore D'Antona, soccorso e trasportato nell'ospedale di Mazzarino, è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati